Comune di Asti - Il verde cittadino

Il verde cittadino

Stemma Comune di Asti
Vittorio Alfieri
Uffici e servizi
Procedimenti
Il Comune Informa
Albo Pretorio on line
Bandi di gara
Modulistica
Concorsi
Regolamenti
Link utili
Galleria immagini
Galleria video
Mettiamoci la faccia
Polizia Municipale
Wi-Fi Pubblico
Teatro Alfieri
Meteo
Home Page » La Città » Il verde cittadino
Il verde cittadino
..

..Servizio Aree Verdi e Arredo

I dati del Verde• superficie totale aree verdi pubbliche nel territorio comunale: mq. 1.371655 circa compresi i boschi di Valmanera Valleandona)
• superficie totale aree verdi pubbliche a gestione comunale, diretta o indiretta: mq. 960.750
• superficie di verde a gestione pubblica sul totale della superficie comunale: 3,6 %
• verde per abitante : mq. 18,05 (compresi i boschi) 12,64 soli parchi pubblici
• parchi e giardini: mq. 609.000 circa
• aiuole: mq. 28.000 circa
• verde sportivo: mq. 117.000 circa
• verde scolastico: 47.200 circa
• Orti urbani e aree agricole: mq. 253.930 circa
• bosco a gestione privata (WWF): mq 121.806 circa
• aree boscate totali: mq. 410.905,00,00
• aree gioco: n. 30 (aggiornamento dicembre 2013 per complessive 124 attrezzature tra semplici e complesse)
• aree cani: n. 3 (aggiornamento dicembre 2013)
• patrimonio arboreo urbano: circa 12.500 esemplari
• siepi: ml. 14.000 circa
• aree protette a livello europeo (Rete Natura 2000) + Aree Naturali Protette da normativa regionale in territorio comunale (proprietà sia pubblica sia privata): mq. 21.060.000,00

..Le regole per l'utilizzo delle aree giocoSi ricorda in particolare che nelle aree gioco (Regolamento di Polizia Urbana):
• Il libero uso da parte dei bambini e dei ragazzi delle attrezzature e dei giochi è posto sotto la sorveglianza e responsabilità delle persone che ne hanno la custodia
• Le attrezzature devono essere utilizzate rispettando la fascia d'età per le quali sono state realizzate, riportata sul singolo gioco
• I bambini da 0 a 3 anni utilizzano le attrezzature con l'accompagnamento di un adulto
• È vietato l'ingresso ai cani
• È vietato circolare con veicoli a motore
• È vietato fare esercizi e utilizzare giochi (pallone, pattini a rotelle, ecc. ) in modo da creare disturbo agli altri utenti, o causare incidenti a persone, o danni alla vegetazione e alle cose; tali attività sono consentite nei soli spazi predisposti per questi scopi
• È vietato danneggiare vegetazione, attrezzature, arredi
• È vietato gettare rifiuti a terra
• È vietato accendere fuochi o barbecue

Comportamento nelle aree cani..Nelle Aree Cani è consentito ai conduttori di cani far correre e giocare liberamente gli animali, senza guinzaglio e museruola, sotto la propria vigile responsabilità.
È tuttavia obbligo dei conduttori evitare che i cani costituiscano pericolo per le persone o per gli altri animali, o arrechino danni a cose, e a tale scopo essere muniti di guinzaglio e trattenere i cani ogniqualvolta se ne presenti la necessità o opportunità; si ricorda che il proprietario o l'accompagnatore è civilmente e penalmente responsabile di ogni azione del cane da lui condotto.
Si ricorda inoltre che:
• Come in tutte le aree pubbliche e il suolo pubblico, anche nelle aree cani vige l'obbligo di rimuovere le deiezioni solide, lasciando pulito lo spazio sporcato dagli animali. A garanzia dell'igiene ed a tutela del decoro, è fatto obbligo ai proprietari di cani ed a chiunque li accompagni quando siano condotti in spazi pubblici di essere muniti di idonea attrezzatura per la raccolta delle deiezioni e di depositare le medesime nei contenitori di rifiuti solidi urbani
• Ai sensi degli art. 2 e 3 della Legge Regionale 18/2004 vale l'obbligo di iscrizione dei cani all'Anagrafe Canina Regionale tramite l'inserimento di un microchip
• È vietato l'accesso all'area per i cani affetti da malattie infettive
• Al di fuori delle aree loro dedicate, i cani devono essere tenuti al guinzaglio, anche nelle aree verdi, e se di taglia grossa o media o di indole mordace, devono essere anche muniti di museruola; nelle aree giochi i cani non possono entrare
(Art. 53 Regolamento Polizia Urbana, art. 86 Regolamento del Verde Pubblico e Privato, art. 22-24 Regolamento per la tutela del benessere degli animali in città)

Forte vento, temporali, neve: non sostate sotto gli alberi!..Forte vento, temporali, neve: non sostate sotto gli alberi! Le bufere di vento, che nei casi più gravi possono arrivare ad avere la forza di abbattere un intero albero, più frequentemente possono causare la caduta di rami ed è quindi indispensabile allontanarsi dalle piante in tali situazioni meteorologiche.
Anche il peso della neve può causare lo stesso effetto. Ancora più pericoloso è il fenomeno dei fulmini: se si viene colpiti direttamente dal fulmine difficilmente si ha possibilità di sopravvivere, basti guardare gli effetti che il fulmine ha sulle piante colpite. Il pericolo però sussiste anche quando il fulmine ci cade vicino (fulminazione indiretta). Infatti, contrariamente a quanto si crede, la corrente del fulmine non entra direttamente nel terreno, ma “galleggia” in superficie diminuendo la sua intensità mano a mano che ci si allontana dal punto di caduta. Per sottrarsi al pericolo fulmini, la cosa migliore da fare è evitare di rappresentare il punto più alto esistente sul terreno, o evitare di sostare nei pressi di un punto alto, e correre al riparo. Un luogo sicuro è l'automobile: la carica elettrica dei fulmini, infatti, rimane sulla sua superficie esterna ed il campo elettrico all'interno è nullo.
Trovarsi all'aperto durante un temporale, una bufera di vento o neve, è dunque molto pericoloso.
Dunque, MAI RIPARARSI SOTTO GLI ALBERI!! Evitate i luoghi in cui sono presenti alberi isolati o gruppi di piante e cercate riparo in un luogo chiuso.
La previsione dei temporali è molto difficile e spesso necessariamente generica. Prevedere dove e quando si verificherà un temporale, e con quale intensità, è ancora impossibile. Pertanto, la sicurezza dei fruitori dei parchi cittadini è affidata al loro comportamento precauzionale.

Condividi questo contenuto

..
- Inizio della pagina -

Il portale del Comune di Asti è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. e il Servizio Sistemi Informativi con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

Comune di Asti - Piazza San Secondo 1 - 14100 Asti - Centralino +39.0141.399111 - PEC protocollo.comuneasti@pec.it - P.IVA 00072360050

Home page - Responsabile del Procedimento di Pubblicazione - Privacy - Note legali - Mappa del sito - Accessibilità

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il progetto Comune di Asti è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it