Home Page » L'Amministrazione » Notizie » Comunicati Stampa Città di Asti » Ad Asti per rivedere Nabucco come Verdi l'ha scritto
Comunicati Stampa Città di Asti
Ad Asti per rivedere Nabucco come Verdi l'ha scritto
gio 18 mag, 2017

Il giorno 18 maggio alle ore 21 presso il teatro Alfieri di Asti gli appassionati della musica lirica (ce ne sono ancora, e più di quanto non si immagini) potranno assistere ad una rappresentazione molto speciale dell’opera “Nabucco” di Giuseppe Verdi.

Speciale perché con questa rappresentazione prende ufficialmente il via il progetto musicale internazionale “Verdi Ritrovato” (oppure “Verdi Unchained” come verrà definito fuori d’Italia). Il progetto ha come obiettivo primario il recupero delle opere verdiane nel pieno rispetto del libretto e dello spartito originali. Nel corso dei decenni infatti si sono sovrapposti all’esecuzione originale elementi aggiuntivi, musicali e non, che poco alla volta hanno snaturato le idee verdiane originali. Il proposito del Direttore Artistico e del team che lavora al progetto è dunque quello di mettere in scena, iniziando con Nabucco, le opere verdiane attenendosi strettamente alle intenzioni del Maestro che le ha concepite.

La scelta di Nabucco come prima opera del progetto deriva, oltre che da motivazioni di precedenza cronologica, anche dal fatto che nel 2017 ricorre il 175esimo anniversario della prima esecuzione.  A Nabucco seguiranno, sempre nella logica del totale rispetto della versione originale, Macbeth, Rigoletto, Trovatore, Traviata e Forza del Destino, con una pianificazione che arriverà fino al 2019.

Attorno al progetto “Verdi Ritrovato” ruotano altre iniziative musicali in ambito piemontese. Fra queste il Concorso Lirico Internazionale  “Terre dei Fieschi“ che, oltre a premiare cantanti lirici provenienti da tutto il mondo, è servito per selezionare uno dei ruoli chiave di Nabucco, quello di Zaccaria.

Il cast, che dopo Asti si esibirà a Torino, Milano e Basilea, è guidato dal direttore d’orchestra Roberto Gianola. Considerato attualmente uno dei più dotati direttori della nuova generazione, Gianola vanta importanti collaborazioni con orchestre  in Usa, Russia, Messico, Austria, Francia, Turchia, Spagna, Portogallo, Ungheria, Repubblica Ceca, Ucraina, Bulgaria, Serbia, Romania , Brasile, Venezuela, Egitto e negli Emirati Arabi. Nel 2009, a soli 34 anni, ha debuttato nella prestigiosa Carnegie Hall di New York.
Dal 2015 è Direttore Ospite presso il Teatro dell’Opera di Istanbul dove ha diretto a febbraio 2015 con grande successo I Racconti di Hoffmann e dove è stato protagonista per tutto il 2016 nel repertorio lirico, di balletto e sinfonico. E’ stato da poco nominato anche Direttore Musicale presso il teatro dell’opera di Istanbul. Ha diretto fra gli altri artisti  come  Mariella  Devia  e Placido  Domingo

Il ruolo di Nabucco è affidato al baritono Valentino Salvini. Diplomato in pianoforte nel 1992 presso il conservatorio Verdi di Milano, inizia gli studi di canto con i maestri Gino Bonelli ( tenore piacentino) e Carlo Bergonzi a Busseto. Dal 1993 ad oggi ha collaborato e collabora con i più importanti teatri italiani ed esteri e la sua voce si contraddistingue soprattutto nel repertorio verdiano. Ha debuttato nel ruolo di Nabucco a Parma nel 2008.E’ stato invitato dagli unici eredi di Verdi a tenere il primo concerto in assoluto presso Villa S. Agata in Villanova D’Arda (PC) con grande successo di pubblico e di critica. Ha ricevuto importanti riconoscimenti quali il Premio Falstaff a Busseto e il Premio per meriti verdiani a Parma. Ha cantato con grandi interpreti quali Ghena Dimitrova, Leo Nucci e Renato Bruson. Ha un repertorio molto vasto che spazia dal primo ottocento al verismo.

Laura Ansaldi, soprano, interpreta il ruolo di Abigaille. Dopo aver studiato canto e pianoforte presso il Conservatorio Paganini di Genova, si perfeziona con i maestri Ottavio Garaventa e presso l’Accademia di Alto Perfezionamento Musicale “Tema” di Milano, sotto la guida del maestro Delfo Menicucci, e ancora presso la Scuola di Musica di Fiesole e l’Accademia Chigiana di Siena. Subito dopo gli studi, inizia un’intensa attività concertistica ed operistica a livello italiano ed internazionale, Si esibisce con numerose e prestigiose orchestre tra le quali l’Orchestra nazionale di Sofia, l’Orchestra filarmonica di Kiev. l’Orchestra Classica di Alessandria e i Nuovi Archi Novesi. Voce duttile e versatile Ha interpretato numerose opere liriche in forma scenica, sempre in ruoli primari (solo per citarne alcune: Tosca, Traviata, Madama Butterfly, Cavalleria Rusticana,  Le nozze di Figaro, L’Elisir d’amore, Don Pasquale). Ha inoltre all’attivo molte esperienze di esecuzione solistica di musica sacra, come la Kronungmass di Mozart con la quale ha esordito come soprano solista a Zurigo, o la tournée di concerti per soprano e organo, insieme al maestro Roberto Cucinotta, nelle principali Chiese della Lombardia e Emilia Romagna. E’ inoltre docente di canto e teatro in Italia e in Svizzera.Si è recentemente esibita al KKl di Lucerna  come soprano solista e  ha interpretato  Violetta in Traviata diretta dal Maestro Gianola   a Basilea Ha al suo attivo una lunga tournee’ europea che l’ha vista protagonista  a Madrid Siviglia , Lisbona  E Malta  e che continuera’  nei prossimi mesi nelle capitali del Nord Europa.

Al basso torinese Dante Muro  è stato assegnato il ruolo di Zaccaria  nell’ambito del già citato concorso “Terre dei Fieschi”.Dopo gli studi compiuti al Conservatorio di Torino si e’ specializzato con importanti maestri fra i quali ricordiamo Raina Kabaivanska Virginia Zeani,Leone  Magiera  e Riccardo Muti.Svolge intensa attivita’ concertistica ed é specializzato nel repertorio verdiano :ha cantato fra gli altri con Katia Ricciarelli, Luciana Serra, Dimitra Theodossiu e Renato Bruson. È docente di canto lirico in diverse istituzioni (Accademia Silvio D’Amico di Roma e la scuola del Teatro Nuovo di Torino e attualmente é direttore artistico del Nuovo Teatro Araldo di Torino.

La regia è affidata alle grandi doti di Anna Cuculo che prima di dedicarsi a questa professione e’ stata danzatrice  e attrice  nei maggiori teatri italiani  Dall’85 si occupa di regia. I suoi spettacoli sono andati in scena nei teatri: Carignano, Piccolo Regio, Alfieri, Erba, Gobetti, Juvarra, Cardinal Massaia e altri in Piemonte nel circuito Regionale.

Ha curato diversi eventi culturali: Dal ’90 al 2010 Aquilegia Blu, prima rassegna di teatro femminile in Torino, con ospiti di fama internazionale e concorso per giovani artisti; dal 2000 per 3 anni C’era una volta un Re, rievocazione storica a Rivoli To.se con numerosi spettacoli e concerti, con migliaia di presenze; a Milano e Genova Festival di Mitomodernismo con Stefano Zecchi e una colossale edizione dell’opera Nabucco di Giuseppe Verdi allo Stadio Olimpico nel 2011.

Da 4 anni direttrice artistica del Teatro Gobetti di San Mauro Torinese e’Docente di Teatro per: Teatro Stabile di Torino, Scuola di perfezionamento Parsifal, Istituto San Paolo IMI, Università Popolare di Torino.

Scrive testi per il Teatro; ha pubblicato due romanzi.

Biglietti:

platea:                        euro 25,00 (ridotto euro 22,00)

barcacce e palchi:       euro 20,00 (ridotto euro 18,00)

loggione:                     euro 12,00 (ridotto euro 10,00)

 

Info: biglietteria teatro Alfieri : tel. 0141/399057 – 399 040.

Orari apertura: martedì e giovedì dalle 10 alle 14 - Mercoledì 10/17

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

Eventi correlati

dal 01-08-2019 al 25-08-2019
luogo: Cascina del Racconto - Via Bonzanigo 46 ASTI
dal 19-07-2019 al 20-07-2019
luogo: Casabianca

In questa pagina

Valuta questo sito

Città di Asti
Linee guida di design per i servizi web della PA

Il sito istituzionale del Comune di Asti è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. e il Servizio Sistemi Informativi con la soluzione eCOMUNE