Home Page » L'Amministrazione » Notizie » Novità dal sito » Comunicazione di nuova installazione temporanea o di ampliamento temporaneo dehors
Novità dal sito
Comunicazione di nuova installazione temporanea o di ampliamento temporaneo dehors
gio 21 mag, 2020

A seguito di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale S.G. n. 128, S.O. n. 21, del 19 maggio 2020 del D.L. 19 maggio 2020 n. 34 "Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19.", per adempiere a quanto previsto dall'art. 181 "Sostegno delle imprese di pubblico esercizio" abbiamo predisposto il nuovo modello 3452 - Comunicazione di nuova installazione temporanea o di ampliamento temporaneo dehors (tavolini, sedie e ombrelloni purchè funzionali all'attività) esistente presso esercizi di somministrazione alimenti e bevande, di cui vi allego il link

 https://www.pa-online.it/GisMasterWebClienti/TD0000/GisMasterData/Web/SU/Doc/Modello_3452.pdf

Marcello Coppo, Vicesindaco con delega al Commercio, dichiara: " con questa procedura sarà molto più semplice posizionare i dehors in quanto sia per nuove richieste che per ampliamenti, è sufficiente la comunicazione telematica così come indicata nel modulo, senza dover aspettare l'emanazione dell'autorizzazione. Tale procedura è operativa solo dalla giornata di ieri con la pubblicazione del D.L. 34/2019 e quindi in 24ore il Comune ha predisposto il modulo e lo ha caricato online. Siamo dalla parte di chi vuole ripartire".

Il Sindaco Maurizio Rasero dichiara " Le nostra priorità è quella di far ripartire l'economia e ci stiamo attivando in tutti i modi possibili per ridurre al massimo ogni burocrazia. Le partite iva chiedono di poter lavorare, garantendo la sicurezza e noi siamo al loro fianco".

 

 

Condividi questo contenuto

Valuta questo sito

Città di Asti
Linee guida di design per i servizi web della PA

Il sito istituzionale del Comune di Asti è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. e il Servizio Sistemi Informativi con la soluzione eCOMUNE