Home Page » L'Amministrazione » Notizie » Comunicati Stampa Città di Asti » Dopo l'UNESCO, Agisco! riparte con la quarta edizione
Comunicati Stampa Città di Asti
Dopo l'UNESCO, Agisco! riparte con la quarta edizione
lun 15 ott, 2018

Dopo l’UNESCO, Agisco!, l’iniziativa regionale di valorizzazione dei Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato inclusi nella Lista del Patrimonio mondiale, riparte con la sua quarta edizione.

Il concorso, formulato come un gioco, mette in competizione squadre capitanate dai Comuni, che coinvolgono cittadini, aziende/associazioni e scuole, con l’obiettivo comune di migliorare il territorio, lo spazio pubblico e gli ambiti privati visibili a partire dai piccoli gesti individuali.

Si rivolge a chi lavora, studia e vive nei 101 Comuni del sito Unesco, da quest'anno in stretta collaborazione con l'Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato ed arricchita da un blog dedicato a iniziative intraprese da più Comuni, www.facebook.com/io.agisco.ora

Cinque le categorie dove potranno rientrare i progetti: Recupero e valorizzazione, Pulizia ambientale, Accoglienza, Pollice verde, Settore artistico. Per ogni categoria è stato individuato un esperto, che mensilmente assegna punti aggiuntivi ai progetti più meritevoli. Il meccanismo del gioco richiede la registrazione sul sito www.ioagisco.it e la pubblicazione di una fotografia prima e una dopo l’intervento accompagnate da una breve descrizione e la classifica, on-line, viene aggiornata quotidianamente.

È possibile caricare le proprie iniziative sul sito fino al 15 ottobre 2018.

La cerimonia di premiazione avrà luogo ad Asti il 23 novembre, dove sarà consegnato un riconoscimento alle prime tre squadre in classifica e ai cinque vincitori per categoria.

Gli esperti di “Dopo l’UNESCO, Agisco!” sono l’architetto Alessandra Aires, la fotografa Bruna Biamino, il musicista Luca Morino, lo storico del paesaggio Carlo Tosco e il direttore creativo Roberto Vaccà.

“L’inserimento dei Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato tra i siti Unesco Patrimonio dell’umanità ha contribuito allo sviluppo di queste aree e, come ente regionale, il nostro impegno è stato sia quello di accompagnare i territori, sia di promuovere una consapevolezza diffusa sul loro forte valore paesaggistico e culturale – dichiara Antonella Parigi, assessora alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte – All'indomani dell’annuncio che Ivrea Città industriale del XX secolo si va ad aggiungere ai siti patrimonio Unesco del nostro territorio è quindi per noi particolarmente significativo confermare quanto 'Dopo l’UNESCO, agisco!', giunta ormai alla quarta edizione, sia un'iniziativa preziosa, che ha saputo contribuire alla creazione di un forte senso di comunità e farsi portatrice di valori importanti, dalla tutela dell’ambiente all’impegno a promuovere la bellezza sul proprio territorio, obiettivi che, attraverso azioni concrete che partano dal basso, potranno contribuire a costruire una visione condivisa per lo sviluppo di questi territori”.

(fonte Piemonte news)

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

Eventi correlati

28-05-2016
luogo: Oasi WWF Valmanera
03-04-2016
luogo: FRAZIONE CASTGLIONE

In questa pagina

Valuta questo sito

Città di Asti
Linee guida di design per i servizi web della PA

Il sito istituzionale del Comune di Asti è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. e il Servizio Sistemi Informativi con la soluzione eCOMUNE