Home Page » L'Amministrazione » Notizie » Comunicati Stampa Città di Asti » Un protocollo d'intesa per le donazioni alimentari agli indigenti
Comunicati Stampa Città di Asti
Un protocollo d'intesa per le donazioni alimentari agli indigenti
mar 12 giu, 2018

Un protocollo d’intesa fra Regione Piemonte, imprese e associazioni, finalizzato a sviluppare una serie di attività volte ad aumentare e rendere più agevoli, per le aziende che operano sul territorio, le donazioni di prodotti alimentari in favore delle persone indigenti. È stato siglato mercoledì 6 giugno nella sede regionale di via Principe Amedeo a Torino con i partner di “LIFE-Food.Waste.StandUp”, il primo progetto di filiera, coordinato da Federdistribuzione, finalizzato alla lotta allo spreco e all’aumento delle donazioni alimentari a enti caritativi e persone bisognose. L’evento si è tenuto alla presenza, fra gli altri, dell’assessore regionale all’Ambiente, dell’assessore regionale alle Pari opportunità.

In Piemonte, secondo elaborazioni di Federdistribuzione, si può stimare che lo spreco alimentare sia pari a circa 450.000 tonnellate annue, per il 47% attribuibile alle famiglie e per la restante parte agli operatori economici, con l’agricoltura responsabile del 32%, la distribuzione del 15%, la trasformazione industriale del 2% e la ristorazione del 4%. Arginare il fenomeno dello spreco alimentare è una necessità sociale, ambientale ed economica.

Il progetto, coordinato da Federalimentare in partenariato con Federdistribuzione, Fondazione Banco Alimentare Onlus e Unione Nazionale Consumatori, è co-finanziato dalla Commissione Europea nel quadro del programma per l’ambiente e l’azione per il clima (LIFE 2014-2020) e consiste in una campagna di comunicazione e sensibilizzazione, rivolta a tutta la filiera: partendo dall’industria, passando per la distribuzione e arrivando ai consumatori.

Secondo l’assessore regionale all’Ambiente il protocollo va proprio nella direzione giusta: quella di promuovere uno sviluppo economico che non prescinda da una coscienza ambientale responsabile e da una maggiore equità sociale. Per l’assessora regionale alle Pari opportunità anche la Regione da tempo è impegnata nella lotta agli sprechi, tanto che, per il lavoro fatto, ha ricevuto diversi premi, tra cui quello “Vivere a spreco zero”.

In Italia, secondo i dati del Politecnico di Milano, ogni anno vengono prodotte circa 5,6 milioni di tonnellate di eccedenze alimentari; di queste solo l’8,6% è recuperato attraverso donazioni alle persone bisognose mentre il resto diventa spreco: 12,6 miliardi di euro. Tra il 2012 e il 2015 l’Italia ha intrapreso un percorso virtuoso, complessivamente lo spreco è diminuito del -7,9% e le donazioni sono aumentate del +6,4%.

(fonte Piemonte news)

Condividi questo contenuto

Eventi correlati

26-02-2016
luogo: Casa di reclusione - Quarto d'Asti

In questa pagina

Valuta questo sito

Città di Asti
Linee guida di design per i servizi web della PA

Il sito istituzionale del Comune di Asti è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. e il Servizio Sistemi Informativi con la soluzione eCOMUNE