Home Page » L'Amministrazione » Notizie » Comunicati Stampa Città di Asti » Gli oli vegetali esausti ora si raccolgono negli appositi cassonetti posizionati in città
Comunicati Stampa Città di Asti
Gli oli vegetali esausti ora si raccolgono negli appositi cassonetti posizionati in città
lun 16 apr, 2018

Sono otto le postazioni dove, in questi giorni, sono stai collocati i cassonetti nel Comune di Asti per raccogliere gli oli vegetali esausti grazie al nuovo progetto RecuperiamOli, in partenza in tutti i 115 comuni che fanno parte del CBRA, il Consorzio di Bacino dei Rifiuti dell'Astigiano.

Dove si trovano i cassonetti? Ad Asti città i cassonetti si trovano in piazza Catena (uffici comunali), presso le casette dell’acqua di piazza del Campo (corso Luigi Einaudi), piazza S. Manina, via Terracini, via Monti, in piazza Statuto, corso Dante Alighieri (zona ospedale) e via Eugenio Curiel. Tutti i luoghi di raccolta sono geo localizzati e consultabili online sul sito www.mpoli.it. Si individueranno a breve altri luoghi idonei e comodi per i cittadini.

Inoltre sono state coinvolte le scuole elementari e i grandi supermercati astigiani con la richiesta di posizionamento dei cassonetti in aree interne, in quanto punti di grande visibilità e passaggio.

Come funziona? Da quest’anno anche i cittadini dell’astigiano possono riciclare l’olio alimentare scartato in cucina, quello delle scatolette di tonno, delle conserve o usato per le fritture. Basta versarlo in comuni bottiglie di plastica da 1,5 litri, che - piene e ben chiuse – potranno essere gettate negli appositi contenitori posizionati nel proprio comune. All’Ecocentro di Via Ceca, invece, l’olio può essere versato sfuso all’interno degli appositi fusti. Il progetto sarà accompagnato da una massiccia campagna informativa e di sensibilizzazione attraverso affissioni di manifesti e incontri con i cittadini e nelle scuole.

Perché farlo? Ogni anno ogni famiglia getta negli scarichi 10 chili di olio alimentare. Un rifiuto altamente inquinante, ma ancora sottovalutato: scaricato nella rete idrica e fognaria, richiede un notevole dispendio di denaro ed energia per la sua depurazione. Come molti rifiuti, però, anche l’olio vegetale esausto può diventare una preziosa materia prima con cui si possono produrre biodiesel, saponi, lubrificanti, collanti, mastici.

Che cos’è RecuperiamOli? Trasformare gli scarti dell’olio da cucina in una risorsa è l’obiettivo di RecuperiamOli, progetto dell’azienda MPOLI di Alba (Cuneo), a cui il consorzio CBRA ha appaltato l’incarico per i prossimi cinque anni. Partito nel 2012, oggi è il più grande servizio del Piemonte di raccolta oli vegetali esausti che coinvolge 424 comuni e 1.300.000 abitanti. Da allora, sono già stati riciclati oltre 1 milione di kg di olio. Un progetto sostenibile non solo dal punto di vista ambientale ma anche sotto il profilo economico, in grado di autofinanziarsi e, quindi, completamente gratuito per consorzi, comuni e cittadini. A Piobesi d’Alba ha sede lo stabilimento dell’azienda dove l’olio viene “trasformato” per poter essere utilizzato per produrre biocarburanti e, in un prossimo futuro, detergenti.

Il Sindaco Rasero in merito all’attuazione del progetto RecuperiamOli ha dichiarato: “Questa iniziativa rappresenta un ulteriore passo avanti nella collaborazione tra enti pubblici e soggetti privati e si propone di incrementare il quantitativo di olio vegetale esausto di origine domestica raccolto in modo differenziato per essere inviato a recupero. Si tratta quindi di un ulteriore perfezionamento del sistema della raccolta differenziata dei rifiuti attuato sul territorio”.

Il Vice Sindaco e Presidente CBRA avv. Marcello Coppo dichiara " Grande soddisfazione per l'inizio di un progetto che è anche esempio di come il recupero dei rifiuti può generare lavoro e risparmio economico oltre alla consapevolezza che la tutela dell'ambiente è un investimento sul futuro dei nostri figli"

 

Condividi questo contenuto

Eventi correlati

16-05-2015
luogo: P.zza San Secondo
27-09-2014
luogo: Parco Lungo Tanaro

In questa pagina

Valuta questo sito

Città di Asti
Linee guida di design per i servizi web della PA

Il sito istituzionale del Comune di Asti è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. e il Servizio Sistemi Informativi con la soluzione eCOMUNE