Home Page » L'Amministrazione » Notizie » Comunicati Stampa Città di Asti » Assistenti sociali di Comune e Asl incontrano il Magistrato Donatella Masia
Comunicati Stampa Città di Asti
Assistenti sociali di Comune e Asl incontrano il Magistrato Donatella Masia
mer 31 gen, 2018

Molto lavoro sociale e molta tutela delle persone passa attraverso il lavoro, evidentemente poco conosciuto, di uffici, di amministrazioni e competenze diverse. Auspicato da tutti  è relazionarsi con modalità che rispettando procedure e vincoli siano di effettivo e rapido beneficio  a chi è nel bisogno.

L’incontro tra assistenti sociali di Comune e Asl, svoltosi in Municipio la settimana scorsa ha messo a tema il rapporto con l’Autorità giudiziaria e ha visto la presenza del Magistrato Donatella Masia che si occupa di “fasce deboli” alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Asti.    

 Si conviene che la frequenza di rapporti tra i Servizi e la Procura richiedono una collaborazione che va al di là della formalità, “delle carte” pur utili, al fine di rendere sempre più efficace ed efficiente l’azione di protezione che, ciascuno con le proprie competenze ed il proprio ruolo svolge nel lavoro quotidiano, anche in collaborazione con le Forze dell’Ordine, accomunando nella condivisione di obiettivi “alti” per la tutela delle persone fragili.

Obiettivi alti, la sintesi più opportuna per dire persona, metodo, cura, esiti appropriati.

Molte le questioni affrontate in questo primo appuntamento, voluto dall’Assessore Politiche sociali Mariangela Cotto “per rispondere a un’esigenza sovente manifestata dagli  operatori , di una interlocuzione che permetta di affrontare le molte sfumature che la casistica di situazioni e urgenze sociali può presentare”.

L’allontanamento di un maltrattante per evitare il disagio di una donna e di un minore, l’opportunità di denuncia di violenze da parte di compagne di vita, mogli di alcolisti, la valutazione di dare notizia al presunto autore di un reato, il riscontro alle segnalazioni  in seguito all’indagine sociale, di queste e altre questioni  si è approfondito nell’assemblea di addetti ai lavori.

Il Magistrato dal canto suo ha confermato la massima disponibilità  ad interloquire con i Servizi del territorio “per chiarire dubbi e fornire consigli in merito al miglior modo di muoversi nelle situazioni più complesse”,mettendo a disposizione il suo Ufficio e della Polizia Giudiziaria.

“Quando, come, se, si deve, è da affrontare,  conviene…“ sono i termini che hanno accompagnato questo intenso scambio di informazioni che non rimarrà isolato dato il generale apprezzamento.

Presenti all’incontro assistenti sociali dell’Unità Operativa di Segretariato Sociale, del Servizio Anziani e Adulti in Difficoltà, del Servizio Casa, Lavoro e Servizio Sociale, del Servizio Minori e Disabilità del Comune di Asti e del Dipartimento delle Dipendenze, della Direzione Sanitaria, dello Sportello Unico Socio Sanitario, del  Dipartimento di Salute Mentale,  Dipartimento Riabilitazione Funzionale di Asl At.

Ai lavori ha portato un saluto il Sindaco Maurizio Rasero soffermandosi sull’utilità dell’incontro perchè il confronto aumenta l’efficacia di tutti, ringraziando il personale presente e la cortese disponibilità della dr.ssa Masia. 

Condividi questo contenuto

Eventi correlati

26-02-2016
luogo: Casa di reclusione - Quarto d'Asti

In questa pagina

Valuta questo sito

Città di Asti
Linee guida di design per i servizi web della PA

Il sito istituzionale del Comune di Asti è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. e il Servizio Sistemi Informativi con la soluzione eCOMUNE