Home Page » L'Amministrazione » Notizie » Comunicati Stampa Città di Asti » Ultimi giorni per il sondaggio "Dal muro al murales: quale spazio vorresti vedere dipinto?"
Comunicati Stampa Città di Asti
Ultimi giorni per il sondaggio "Dal muro al murales: quale spazio vorresti vedere dipinto?"
mer 31 mag, 2017

Anche in questo week end sono state numerose le idee suggerite dagli astigiani. Fabio Brenna, per esempio, vedrebbe bene un murales sulla parete posteriore del centro civico Dalla Chiesa (quartiere di corso Alba): "Una buona occasione per trasformare la facciata di un luogo pubblico, deturpato dalle scritte, con immagini positive".

Ugo Stabile suggerisce di usare i pennelli sul muro di cinta della scuola primaria Baracca (piazzale alla Vittoria) con una dedica per i bambini: "Vi auguriamo che abbiate in futuro, per sempre, anche da grandi, un cuore di aliante". Mario Cerruti segnala il muro del giardino pubblico di via Omedè che si affaccia su corso Gramsci: "Un murales potrebbe rendere più attrattiva l'area verde, piccolo riparo tra il correre delle auto e il via vai dei treni".  

Angela Barisone ha un debito di riconoscenza e, per questo, mette a disposizione il muro posteriore dei garage di sua proprietà in via Tagliamento (Villaggio San Fedele): "Da molti anni pensavo di realizzare un murales.  Mi hanno sempre fermato le difficoltà burocratiche e il non sapere a chi rivolgersi. Mi piacerebbe che il murales si riferisse all'alluvione del '94 (la mia casa fu sommersa da 2 metri di acqua) e all'aiuto fantastico che ci diedero alpini e volontari".

Il sondaggio promosso da Asp, Comune e media locali (La Stampa, La nuova provincia, Gazzetta d'Asti, Dentro la Notizia, AT News, Langhe Roero Monferrato, Radio Asti Europa) ha raccolto proposte che coprono in lungo e in largo la città: dal grande muro della scalinata di piazza Campo del Palio a quelli dell'area Enofila, passando per la protezione di mattoni lungo la pista ciclopedonale del quartiere di corso Alba che fiancheggia il Borbore: "L'idea - scrive Alessandra Fassio - potrebbe essere quella di creare immagini che richiamino al vicino corso d'acqua e alle attività all'aria aperta".

Caterina Piazza, invece, guarda al muro del sottopassaggio di via Cavour - piazza Marconi che conduce alla stazione ferroviaria: "Molto frequentato dai pendolari, è già ricoperto dai murales, che tuttavia tradiscono i segni del tempo e soprattutto sono stati deturpati dalle scritte. Sarebbe bello dagli una ripulita".

A chi vorrà inviare la propria segnalazione (anche allegando fotografie), l'Asp ricorda di specificare il proprio nome, cognome, indirizzo e numero di telefono in modo da essere registrato regolarmente e poter ritirare, a partire da giovedì 1° giugno e per tutto il mese, i buoni sosta utilizzabili nei parcheggi cittadini. 

Condividi questo contenuto

In questa pagina

Valuta questo sito

Città di Asti
Linee guida di design per i servizi web della PA

Il sito istituzionale del Comune di Asti è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. e il Servizio Sistemi Informativi con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework