Home Page » L'Amministrazione » Notizie » Comunicati Stampa Città di Asti » Verso un reddito di inclusione sociale, oggi incontro con l'Assessore regionale Augusto Ferrari
Comunicati Stampa Città di Asti
Verso un reddito di inclusione sociale, oggi incontro con l'Assessore regionale Augusto Ferrari
ven 17 feb, 2017

Dallo scorso settembre  è operativo il provvedimento  governativo di ” sostegno dell’inclusione attiva”  (Sia).
Esso prevede l'erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate, con ISEE (in corso di validità) non superiore a 3.000 euro, nelle quali almeno un componente sia minorenne oppure sia presente un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza accertata.


Punto di forza del provvedimento una presa in carico dei nuclei, con progetti personalizzati di attivazione sociale e lavorativa che il contraente dovrà rispettare pena la decadenza del contributo e la valutazione periodica da parte dell’Inps di eventuali mutate condizioni che determinino la revoca del provvedimento.


Di buon auspicio quindi per instaurare un patto tra Servizi e famiglie, con una reciproca assunzione di responsabilità e di impegni. Le attività possono riguardare la ricerca attiva di lavoro, la formazione, la frequenza e l’impegno scolastico, la prevenzione e la tutela della salute. Quindi aiutare le persone ad affrontare una condizione di povertà e acquisire maggiore autonomia.
Qualificato come una prima sperimentazione di reddito di cittadinanza non è  un intervento di natura assistenziale con erogazioni una tantum ma di un intervento strutturato, rigoroso, da monitorare periodicamente.


L’occasione di considerarne l’applicazione sarà l’incontro “Verso un reddito di inclusione sociale: un piano contro la povertà” con Augusto Ferrari Assessore Regionale alle Politiche sociali, Casa e Famiglia che si terrà venerdì 17 febbraio alle ore 18 in sala Platone del Municipio. Introdurrà i lavori la Consigliera regionale Angela Motta.

Le politiche che l’argomento affrontato prefigura sono all’ordine del giorno dell’azione  di Sindaci e Amministratori, del mondo del volontariato e delle imprese sociali.

“Nel 2015 si stima che il 28,7% delle persone residenti in Italia sia a rischio povertà o esclusione sociale ovvero, secondo la definizione adottata nell’ambito della Strategia Europa 2020, si trovano almeno in una delle seguenti condizioni: rischio di povertà, grave deprivazione materiale, bassa intensità di lavoro” (fonte Istat rapporto Condizioni di vita e reddito 2015).


Non sarà l’unico impegno della giornata astigiana per l’Assessore Ferrari che alle 11 incontrerà il tavolo Disabilità al Polo universitario, alle 14.30 sarà alla Casa di Riposo Città di Asti e alle 16 incontrerà gli assegnatari degli orti sociali al Circolo Way Assauto di corso P. Chiesa.

Condividi questo contenuto

Eventi correlati

26-02-2016
luogo: Casa di reclusione - Quarto d'Asti
dal 30-11-2015 al 05-12-2015
luogo: Sala Pastrone - Michelerio

In questa pagina

Valuta questo sito

Città di Asti
Linee guida di design per i servizi web della PA

Il sito istituzionale del Comune di Asti è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. e il Servizio Sistemi Informativi con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework